Presentazione di due dipinti di Vincenzo Abbati (1772-1855)

Museo Diocesano - Salerno - Soprintendenza Bsae - Salerno e Avellino

10 febbraio, 2012 - Presentazioni

 

Venerdì 10 febbraio 2012, alle ore 17.00, presso la Sala Conferenze del Museo Diocesano ‘San Matteo' di Salerno, la Soprintendente per i Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici per le province Salerno e Avellino, Maura Picciau, presenterà al pubblico due dipinti su tela, che la Soprintendenza si è aggiudicata durante la seduta d'asta del 14 giugno 2011, tenutasi a Milano da Sotheby's.

I dipinti, parte della collezione del marchese Santangelo, personaggio di spicco della Napoli di primo Ottocento e Ministro dell'Interno dal 1831 al 1847, raffigurano alcuni ambienti della Certosa di San Lorenzo di Padula e sono opera di Vincenzo Abbati, (1772-1855) stimato pittore di corte, allievo di Antonio Niccolini presso il Regio Istituto di Belle Arti di Napoli.

L'aggiudicazione delle due vedute d'interni della Certosa, la cucina e, probabilmente, il capitolo dei conversi o il Refettorio, non è cosa di poco conto: il cenobio dedicato a San Lorenzo è qui eternato in un tempo in cui, già reduce dagli effetti delle soppressioni di matrice napoleonica, si accinge  a fronteggiare quelli ben più massicci e radicali delle leggi di soppressione che fecero seguito all'Unità d'Italia, mostrando scene di vita religiosa perdute nella memoria e ora consegnate alla storia attraverso questi straordinari documenti pittorici. Soprattutto la resa estetica del secondo ambiente rappresenta una testimonianza preziosa di un contesto che difficilmente potrà essere nuovamente restituito ad una coerente unità di lettura.

I dipinti verranno presentati e mostrati al pubblico per la prima volta, dopo la recente acquisizione al patrimonio pubblico.

Abbati - Dipinti