XIV Settimana della Cultura in Campania

Salerno - Soprintendenza Bsae - Salerno e Avellino

14-22 aprile, 2012 - Settimana della cultura 2012

 

Settimana Cultura 2012

Anche quest'anno la Settimana della Cultura in Campania si presenta ricca di attività che coinvolgono tutte le province. La città di Napoli è al centro dell'attenzione fin dall'inizio del mese di Aprile per la presenza delle regate dell'America's Cup.
In considerazione di questa circostanza il MiBAC ha organizzato un certo numero di eventi per far conoscere il mondo che lega la città, da sempre uno dei maggiori porti del Mediterraneo, alla vita sul mare: mostre di dipinti, disegni, carte, portolani, modelli, notizie, documenti e la sezione navale del Museo di San Martino dove è possibile vedere le antiche imbarcazioni della corte borbonica. Questo settore importante si inserisce in un calendario, organizzato dagli Istituti del Ministero per i Beni Culturali, fittissimo di eventi distribuiti in tutta la regione .
Tradizionalmente la Settimana della Cultura offre la possibilità di mostrare, con esposizioni, nuovi allestimenti, conferenze o visite guidate, le attività più importanti per l'eccellenza del patrimonio su cui si è intervenuti, per la particolarità emerse dagli studi o per le caratteristiche specifiche delle operazioni di restauro.
Quest'anno, forse anche per il momento di crisi che si attraversa, si sono individuate nuove modalità più accostanti di comunicare le attività e contemporaneamente il patrimonio: numerose sono infatti le visite guidate, gli eventi rivolti ai bambini e le conferenze su argomenti diversi tenute dai funzionari. In particolare nel settore archeologico, il maggiore per quantità di emergenze nella regione, l'offerta di approfondimenti è altissima. Forse dal momento di crisi potrebbe nascere una nuova ipotesi di comunicazione sui beni culturali orientata ad implementare, oltre alla conservazione, le attività culturali offerte ai visitatori occasionali o fidelizzati.
Sicuramente dal numero di eventi presenti in Campania emerge una profonda esigenza di cultura, ciò appare evidente dalla partecipazione alla manifestazione proposta dal Ministero non solo degli innumerevoli musei locali, provinciali, civici diocesani, detentori di un patrimonio vasto e variato che si presenta al visitatore nei contesti più diversi, ma delle associazioni onlus di volontariato, delle proloco e dei comuni stessi. Una diffusa rete di relazioni, scambi, attività culturali, come piccoli convegni, visite aperture straordinarie, presentazioni di libri, percorrerà la Campania durante la Settimana.
Tutto questo non si sarebbe potuto realizzare senza la partecipazione attiva dei cittadini che dimostrano così il loro profondo rapporto con il territorio e la volontà di rappresentarne in prima persona l'identità culturale. Questa affermazione identitaria, che non è omogenea nella regione, dovrebbe essere recuperata anche nelle zone dove, a causa di innumerevoli circostanze, è venuta a mancare perché la partecipazione dei cittadini è l'unico sistema per favorire la tutela e con essa la valorizzazione. A questo scopo il Ministero prodiga le sue energie attraverso i colleghi attivi sul territorio che qui, per consolidata importante consuetudine, si ringraziano per l'impegno costante insieme a tutti coloro che hanno partecipato.  

Gregorio Angelini - Direttore Regionale CampaniaGREGORIO ANGELINI 
Direttore Regionale per i Beni Culturali 
e Paesaggistici della Campania

 

 

Scarica il Programma completo degli eventi della XIV Settimana della Cultura in Campania

Scarica il Programma completo degli eventi della XIV Settimana della Cultura realizzati a cura della Soprintendenza BSAE - Salerno e Avellino.

Documenti da scaricare